Cacciatori di comete

La cupola del nostro Osservatorio per il momento rimane chiusa al pubblico, ma questo ovviamente non impedisce al cielo di dare spettacolo.

Alcuni dei nostri soci si sono alzati ad ore antelucane per immortalare la meravigliosa cometa C/2020 F3 Neowise, con risultati strepitosi. Era da un pezzo che non se ne vedeva una così bella.

Iniziamo con un breve video realizzato con la tecnica del timelapse da Alessandro Marchetti, che riassume il sorgere della cometa nell’aurora fino a perdersi nelle luci vere e proprie dell’alba.

La cometa C/2020 F3 Neowise all’alba del 9 luglio 2020

Riportiamo poi gli scatti di Romano Serra, effettuati dalla cupola dell’Osservatorio, per avere un bel dettaglio:

Alessandro Marchetti ed Andrea Malservisi e Patrizia Bandiera ci regalano invece due riprese a grande campo, per dare un’idea delle dimensioni apparenti dell’oggetto celeste:

Ultimi ma non per importanza, Skender Buci e Luca Carrozzino, che hanno avuto la fortuna di riprendere, oltre alla cometa, due fenomeni abbastanza curiosi: nella foto di Skender la cometa si staglia sullo sfondo delle nubi nottilucenti (formazioni nuvolose in alta atmosfera, illuminate dal sole ancora sotto l’orizzonte), mentre nella foto di Luca si distingue uno “sbuffo” dal nucleo della cometa, indizio di un principio di disgregazione o di una forte eruzione di polveri dovuta al riscaldamento solare.

Dal 10 di luglio sarà possibile scorgere la cometa al tramonto, bassissima sull’orizzonte a nord-ovest. Col passare dei giorni sarà sempre più altra fino a raggiungere circa 30° dall’orizzonte attorno al 26 luglio. Facilmente, sarà sempre meno luminosa col passare dei giorni e delle settimane, in seguito al suo moto di allontanamento dal sole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *