L’indice di calore

In questi giorni in cui l’afa si fa opprimente si sente spesso parlare di indice di calore o di temperatura percepita. Che cosa indicano questi termini? Certamente non un diverso valore indicato dal termometro.

Il nostro corpo produce calore consumando cibo e trasformandolo in contrazioni muscolari (qualunque nostro movimento) ed impulsi elettrici (cervello e sistema nervoso). Per controllare la temperatura corporea ci sono diverse strategie, la più comune delle quali prevede la produzione di sudore in modo da ottenere un raffreddamento per evaporazione. Vento ed umidità dell’aria giocano un ruolo molto importante nell’efficienza di questo processo, permettendoci di affrontare la temperatura esterna con maggiore o minore sforzo.

Sono stati elaborati diversi indici per valutare il pericolo di un colpo di calore in presenza di temperature atmosferiche importanti, ed anche la nostra stazione meteo effettua un calcolo basato su vento ed umidità per calcolare una “temperatura percepita” in base a quella atmosferica registrata con il termometro.

Raffreddamento da vento ed indice di calore per il giorno 2 agosto 2017 a San Giovanni in Persiceto

Questo è il grafico di ieri, 2 agosto 2017, dove possiamo notare picchi nell’indice di calore fino a 40°, considerati già pericolosi in caso di pesante attività fisica. Proprio un bel caldo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *