Metro Olografix Camp 2016


La scorsa settimana si è svolto a Pescara il MOCA, il più grande hacker camp italiano. Il Gruppo Astrofili Persicetani ha partecipato organizzando per l’occasione una serata di apertura dell’Osservatorio, in un modo un po’ “speciale”, intitolata “The sky is falling: osservazione stellare in diretta”. Quattro esponenti del gruppo hanno permesso ai partecipanti all’evento in terra abruzzese di osservare ciò che veniva inquadrato dal telescopio a Persiceto.

Mentre Massimiliano Masserelli e Luca Busi spiegavano ai partecipanti le tecnologie da loro sviluppate per impostare questo collegamento ed i vantaggi che queste possono dare, sotto il tetto della cupola a San Giovanni, sempre collegati in video conferenza per partecipare alla discussione, Riccardo Stagni e Valerio Canova fornivano supporto tecnico. Il tutto nonostante il meteo inclemente e la necessità di aspettare un “buco” tra le nuvole per poter inquadrare gli oggetti celesti.

Una sessantina di persone ha osservato il cielo per quasi due ore, attraverso le immagini scattate da Persiceto e trasmesse in diretta via Internet a Pescara. Il pubblico ha apprezzato notevolmente sia le spiegazioni tecniche sia quelle astronomiche, la visione dell’osservatorio in funzione e le immagini presenti sul sito.
L’apertura ha strappato numerosi applausi e dopo la “chiusura dell’osservatorio” i relatori sono stati subissati di domande fino a tarda notte.

Tutto il software utilizzato per la presentazione è software libero, utilizzabile gratuitamente da chiunque. Il codice necessario per pilotare la strumentazione (autocostruita) del nostro Osservatorio è stato sviluppato da alcuni nostri soci ed è accessibile qui https://github.com/gapers/indi-gapers